Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

A.S.D. VALLORCO

STORIA

BREVE STORIA BIANCAZZURRA

BREVE STORIA BIANCAZZURRA
(Tratto dal libro “Il Grande Vallorco”)
 
Il Vallorco Calcio è stato fondato nel 1912 e, dalla fondazione ad oggi, ha esclusivamente partecipato a tornei dilettantistici, conseguendo una trentina di successi, e compie, dunque, i 100 anni di attività, traguardo assai importante. La prima fotografia che ritrae la squadra cuorgnatese sul campo di Piazza d’ Armi, quella che adesso è denominata Piazza Martiri della Libertà, ed a ragione, si deduce che i giocatori fossero anche i dirigenti. Dopo questo primo ciclo, abbastanza lungo, di attività, la squadra biancazzurra ne ha avuto un altro e si giocava nel campo sportivo di Via Piave, dove in una foto troviamo quale Presidente Carlo (Carlin) Bergoglio (1943 - 44), impareggiabile caricaturista, pittore e giornalista sportivo, scomparso il 25 Aprile 1959 quando era Direttore di Tuttosport, a cui la città ha dedicato una via e gli impianti sportivi di località Savario, e ha avuto nella massima carica i nomi più conosciuti della città alla sua guida. Intanto si giocava sul campo sportivo Manifattura di via Ivrea. Quindi ci fu un periodo di interruzione nei dilettanti, ma si proseguì nel Settore Giovanile. Nel 1960, un gruppo dirigenziale con alla guida l’ indimenticabile Aldo Perona che ricostruì validamente la Società ed ebbe così inizio un corso che portò la squadra dalla Terza Categoria alla Promozione, che era allora il vertice dei campionati dilettantistici. Poi a metà anni Settanta, il campo sportivo fu trasferito in località Savario e venne, come già detto prima, intitolato a Carlin Bergoglio, dove si disputarono tutte le partite della Prima Squadra e di quelle del Settore Giovanile, sino al Torneo 2009/2010 quando vi fu una scissione e nacque il Cuorgnè Calcio. Così si ebbero due squadre nel campionato di Terza Categoria, oltre quelle del Settore Giovanile e la Scuola Calcio, guidate per il Vallorco 1912 dal Presidente Antonio Cesarino. Un secolo di sport calcistico intensamente vissuto ed a volte sofferto; il sostegno di molte soddisfazioni e la conferma di qualche amarezza, quale fu, ad esempio, nel 2000, l’ infelice fusione con l’ U.S. Castellamonte, società denominata USAC, voluta dall’ allora Assessore allo Sport, Roberto Scotti, con il tacito consenso del Sindaco Gian Carlo Vacca Cavalot e del Presidente del Vallorco Gabriele Cattaneo. Va ricordato come anche in questo periodo tribolato della fusione, l’ attività del Vallorco 1912 sia proseguita nel Settore Giovanile, tenendo in questo modo, in vita la Società Cuorgnatese per merito di alcuni Dirigenti capeggiati da Antonio Cesarino. Nell’ anno del Centenario la Prima Squadra disputa il campionato di Seconda Categoria, dove è stata promossa vincendo ai play off, giocando tutte le partite interne al “Bruno Costa Laia” di Pont Canavese. Questo accesso alla serie superiore può essere l’ inizio di un nuovo ciclo per arrivare più in alto nel calcio dilettantistico che il Vallorco 1912 merita.
Mario Vaira

I NOSTRI SPONSOR